Clabo spa:export a 60%,su Asia Pacifico

Partnership con Simest per società Cina

La quota d'export vola al 60% per Clabo spa, società marchigiana leader nel settore delle vetrine espositive professionali per gelaterie, pasticcerie, bar, caffetterie e hotel. Un trend favorito dall'acquisizione di una società in Cina (Quindgdao) per l'azienda quotata sul mercato Aim Italia che guarda sempre di più ad Asia Pacific e Medio Oriente. Intanto il fatturato procede verso quota 40 milioni di euro. Buone prospettive ci sono anche per "Centro e Sudamerica, ma non il Brasile su cui avevamo puntato - afferma Paolo Bracceschi, direttore finanziario e membro del cda -, oltre ai Paesi dell'Est Europa che sono in ritardo ma anche in forte crescita".
    Nell'ampliamento dell'export, Clabo ha trovato una 'spalla' anche in Simest (polo dell'internazionalizzazione di Cdp insieme a Sace) sua partner al 49% nell'azienda cinese e con finanziamenti per spese fieristiche in Usa, Brasile e Cina. La produzione, con base a Jesi (Ancona), è un mix di tecnologia e design

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere