Rubata targa intitolata a skipper uccisa

Accertamenti Capitaneria di porto di Pesaro

La Guardia costiera di Pesaro sta facendo accertamenti sulla sparizione della targa dedicata ad Annarita Curina, la skipper uccisa nel 1988 da Filippo De Cristofaro in concorso con la compagna olandese, allora 17enne, Diane Beyer. Il cartello si trovava lungo la passeggiata del molo di levante. Per il comandante Silvestro Girgenti, "qualunque sia stata la ragione del gesto, è inammissibile.
Abbiamo lavorato insieme al Comune nell'individuazione del sito che più rappresentasse Annarita. Quella parte di camminata le appartiene come appartiene a tutte le donne vittime di violenza". "L'entrata a regime dell'impianto di video-sorveglianza, i cui lavori preparatori - seguita Girgenti - sono iniziati, contribuirà, da un lato a scoraggiare malintenzionati delle 'ore piccole' e, dall'altro, a individuare chi perpetra atti analoghi che saranno duramente perseguiti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere