Frode al fisco da 20 mln, tre condanne

Cooperativa edile fittizia scoperta da Gdf Pesaro

Sono stati condannati in primo grado tre imprenditori pesaresi che avrebbero evaso 20 milioni di euro utilizzando una cooperativa edile di Fano. Il presunto organizzatore del raggiro si è anche visto confiscare conti correnti, auto e una villa, per un valore di oltre 1,2 milioni di euro.
    L'operazione della Gdf 'Carpentarius', coordinata dalla procura della Repubblica di Pesaro, aveva portato alla luce l'attività sommersa di una cooperativa fittizia di carpenteria edile, che di fatto operava come una vera e propria impresa, godendo indebitamente di benefici fiscali e operando sul mercato a prezzi concorrenziali. Secondo l'accusa, la cooperativa non aveva dichiarato al fisco ricavi pari a 16,9 milioni di euro e 3,6 milioni di Iva. Il giudice monocratico del Tribunale di Pesaro ha condannato gli imprenditori, riconoscendoli responsabili di una frode fiscale quantificata appunto in 20 milioni di euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere