Whirlpool,Berrozpe, crediamo nell'Italia

Presidente Emea inaugura nuovo stabilimento Melano

Da impianto obsoleto, destinato alla chiusura, a "prima fabbrica del futuro" della Whirlpool nell'area Emea, gia' oggi in grado di produrre 2 milioni di piani cottura a gas, elettrici e a induzione, e lanciata verso il prossimo traguardo dei 2,3 milioni di pezzi l'anno per il mercato europeo, del Medio Oriente e dell'Africa. Melano ha vinto la sua scommessa, e oggi il vice ministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova e la presidente di Whirlpool Emea Esther Berrozpe Galindo hanno tagliato il nastro di uno stabilimento totalmente rinnovato, che dà lavoro a 730 dipendenti, e in 34 mila metri quadrati coperti integra 14 linee di assemblaggio. Si fanno qui ora i piani cottura Hotpoint-Ariston, quelli in vetroceramica trasferiti dalla fabbrica Whirlpool di Cassinetta, e prodotti innovativi come i piani Smartcook, che cuociono i cibi in qualunque punto sia collocata la pentola. "Whirlpool ha mantenuto gli impegni sottoscritti con il Governo Renzi nel 2015 - ha sottolineato Bellanova - e ora qualita' del lavoro e progetto industriale si tengono insieme e si alimentano a vicenda".

Una "best practice" che altre imprese dovrebbero imitare, secondo il ministro. Ma anche il frutto di un impegno corale del ''territorio, delle istituzioni, delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori, che hanno difeso lavoro, storia e professionalità" negli anni della difficile vertenza seguita alla crisi della Indesit e all'acquisizione del gruppo elettrodomestico fabrianese da parte di Whirlpool. Molti operai e sindacalisti che all'epoca animarono scioperi e presidi oggi erano seduti in platea, soddisfatti per il rilancio della 'loro' fabbrica.

Anche il sindaco, Giancarlo Sagramola, e' lo stesso di allora, ma a fine mandato: "la nostra - ha osservato - e' una terra provata dalla crisi, ferita dal terremoto, ma non piegata". Fra gli ospiti di Berrozpe c'erano non a caso anche gli imprenditori Francesco Merloni e il figlio Paolo, Francesco Casoli, i vertici di Confindustria Ancona. "Questo è un giorno che rappresenta molto di piu' di un nuovo inizio", ha esordito Berrozpe, ricordando che quest'anno in Italia Whirlpool investe oltre il 75% dei 350 mln di euro destinati a ricerca e sviluppo nell'area Emea. L'Italia e' uno "snodo cruciale" della strategia di Whirlpool, mentre le Marche oltre alla produzione industriale possono vantare anche il polo Emea e globale di ricerca e sviluppo per le lavatrici e asciugatrici. A Melano, ha spiegato l'ad di WE Davide Castiglioni, sono gia'stati investiti 14 mln; altri 9 lo saranno nei prossimi due anni. Dati in linea con le previsioni dell'accordo quadro con il Governo, che fissa in 500 mln gli investimenti di Whirlpool nei sei siti italiani fra il 2015 e il 2018 (220 dei quali già spesi). 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere