Sindaco Ascoli, intervenga esercito

Castelli: allo stremo, non possiamo gestire situazione da soli

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 18 GEN - "Abbiamo bisogno che ci vengano ad aiutare, io da solo non ce la faccio. Ci sono centinaia di persone isolate e senza elettricità nelle frazioni. Sulle strade ci sono muri di neve e questa situazione va avanti da 48 ore: non ho più mezzi e siamo stremati". Così il sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, che ha chiesto l'intervento dell'esercito a causa dell'emergenza neve che sta mettendo in ginocchio la città e le frazioni e quella legata il terremoto, dopo le ultime, violente scosse. "La gente è terrorizzata, scende in strada nella neve, il traffico è impazzito. Abbiamo aperto l'Unità di crisi per vedere come gestire questa situazione. Stiamo valutando se allestire centri d'accoglienza nelle palestre, perché i cittadini hanno paura e non vorranno trascorrere la notte in casa. Ma bisogna valutare la sicurezza delle strutture. A Folignano, la scorsa notte, il tetto della palestra dell'Isc Folignano a Villa Pigna è crollato sotto il peso della neve".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere