Pistola con matricola abrasa,denunciato

Pacchetto in canalina elettrica condominio

Intervenuti per la segnalazione di un pacco sospetto nel vano scale di un condominio di Tavernelle di Serrungarina, i carabinieri di Saltara hanno rinvenuto un involucro in una canalina dell'impianto elettrico: dentro c'era un revolver in cattivo stato di conservazione, ma perfettamente funzionante con matricola abrasa e 6 cartucce all'interno. Trovato anche un pazzo con le altre 44 cartucce. Grazie ad una telecamera appositamente posizionata, i militari hanno individuato un uomo che era venuti a controllare il pacchetto: si tratta di un 42enne campano, muratore e operatore scolastico a chiamata, al quale erano tolte le armi legittimamente possedute dopo una violenta lite con l'ex moglie. Ha raccontato di avere acquistato la pistola per 20 euro da uno straniero a Napoli. Essendo venute meno le condizioni di legge per l'arresto in flagranza di reato il 42enne è stato denunciato. Sequestrati 13 mila euro in suo possesso, somma spropositata in relazione al reddito ed alle condizioni di vita.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere