Mostra-concorso, una sfida tra ingegno e maestria

Oltre 300 artigiani in “gara”

Per consuetudine apre la stagione delle manifestazioni estive dell'artigianato di tradizione ad Aosta, ed è l'appuntamento forse più amato dagli stessi artigiani che hanno l'occasione di misurarsi con i temi proposti dalla giuria in un lavoro di ricerca che affonda le radici nella cultura valdostana: è la Mostra-concorso che quest'anno festeggia la 64/a edizione con la presenza di oltre 300 artigiani.
Inizialmente riservata ai soli scultori, nel 1974 la Mostra-concorso è stata estesa a tutte le categorie dell'artigianato valdostano di tradizione e di quello equiparato come l'intaglio, la scultura, la tornitura, gli oggetti agricoli, la vannerie, la lavorazione del cuoio, del ferro battuto e della pietra, i mobili, i fiori in legno, le costruzioni in miniatura, i giocattoli, i costumi e le lavorazioni in ceramica, rame, vetro, oro e argento.
Per ogni settore ogni anno viene proposto un tema diverso sul quale gli artigiani si devono cimentare dando forma e materia alla loro capacità espressiva e interpretativa, spesso realizzando delle straordinarie opere d'arte, come nel caso della scultura a tutto tondo che quest'anno vedrà i maestri della regione cimentarsi su 'Miti e leggende della Valle d'Aosta'. La giuria dà particolare apprezzamento ad alcune caratteristiche primarie e imprescindibili della tradizione valdostana, quali la semplicità delle forme e l'armonia dell'insieme, la purezza dei materiali e, infine, l'equilibrio tra la decorazione e la funzione d'uso dell’oggetto insieme alla delicatezza degli ornati decorativi.
Tutti i lavori in concorso, a cominciare da quelli premiati, saranno esposti dal 22 al 30 luglio dalle 10 alle 22 all'interno del padiglione di piazza Chanoux. La Mostra-concorso quest'anno proporrà a corollario dell'evento anche dimostrazioni dal vivo delle tecniche degli artigiani, animazioni musicali e degustazioni enogastronomiche di prodotti locali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati


Mauro D'Adda - Impresa funebre D'Adda

Musica per il funerale: collaborazione tra l’Impresa Funebre D’Adda e il maestro Paolo Oreni

L’impresa di Treviglio guidata da Mauro D’Adda può contare sul talento dell’organista di fama internazionale per valorizzare l’accompagnamento della cerimonia religiosa


Dott. Mario Mariotti - Studio Mariotti

Allo Studio Mariotti la cellulite si cura con la carbossiterapia

Mario Mariotti, direttore scientifico dello studio di Cremona, è stato tra i primi a utilizzare questa tecnica non invasiva che utilizza l'anidride carbonica per combattere gli inestetismi cutanei


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa