Cocaina a credito, presi usurai droga

Chi poi non pagava veniva picchiato, due arresti a Cremona

(ANSA) - CREMONA, 14 FEB - Spacciatori violenti, cedevano cocaina a credito per ottenere maggiore guadagno con interessi da usura. E chi non estingueva il suo debito nei tempi stabiliti, veniva minacciato, pestato anche selvaggiamente e sequestrato. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cremona hanno arrestato per concorso in estorsione, rapina, lesioni personali e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un operaio 30enne di origini romene e un 26enne cremonese e denunciato un pregiudicato 40enne, disoccupato, che secondo l'accusa avrebbe svolto il ruolo di picchiatore.
    Gli indagati, secondo il gip, avevano "una non comune capacità di massimizzare i profitti dell'attività di spaccio, soprattutto nei confronti della clientela più economicamente disagiata, ricorrendo per il recupero dei crediti, all'ausilio della forza intimidatrice". Nel corso delle indagini è stato complessivamente sequestrato oltre un etto di cocaina.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Camera di Commercio di Milano
    Camera di Commercio di Milano
    Aeroporto Malpensa



    Modifica consenso Cookie