Desirée: cartelli con insulti al padre

Dopo richiesta di apertura inchiesta bis. A febbraio un teschio

(ANSA) - BRESCIA, 12 NOV - Due cartelli con insulti sono stati appesi in strada a Leno, paese in provincia di Brescia, all'indirizzo del padre di Desiree Piovanelli, la 14enne uccisa nel 2002 da tre minorenni e un maggiorenne. Lo scrive il Giornale di Brescia. "Piovanelli Maurizio sei un miserabile burattino appeso ai fili dei burattinai di Leno", è stato scritto. Piovanelli un anno fa aveva fatto aprire un'inchiesta bis sulla morte della figlia sostenendo che dietro all'omicidio ci fosse in giro di pedofilia è un mandante ancora libero. Maurizio Piovanelli, che ha sporto denuncia ai carabinieri, a febbraio scorso aveva trovato sul cancello di casa un fantoccio con un teschio.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa