Frana Ruinon, soluzione non a breve

Sindaco Valfurva, 65 giorni che viviamo questo incubo

(ANSA) - SONDRIO, 21 AGO - "Il disgaggio non è ipotizzabile, l'operazione trascinerebbe a valle altri grossi sassi. La soluzione non si prospetta a breve". Lo ha dichiarato nella serata di oggi, al termine del vertice in Prefettura a Sondrio, il presidente della Provincia, Elio Morelli, in merito al punto fatto dopo la frana di ieri del Ruinon a Valfurva (Sondrio), con il paese dell'Alta Valtellina ostaggio del dissesto da circa due mesi.
    Gravi le perdite economiche per gli operatori economici del paese turistico, oggi semi-isolato dal resto della Lombardia.
    "Sono 65 giorni che viviamo questo incubo - dichiara il sindaco di Valfurva, Angelo Cacciotto -. La preoccupazione è alta come la tensione. E' da 35 anni che si parla della frana del Ruinon, ma senza che ci siano soluzioni, e siamo vittime di un'altra frana che è la burocrazia".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa