Ruby: morte Fadil, indagini per omicidio

Sintomi di avvelenamento e un mese di agonia per la modella

(ANSA) - MILANO, 15 MAR - La Procura di Milano indaga per omicidio volontario per la morte di Imane Fadil, la modella marocchina teste chiave nel processo Ruby. Da quanto è stato riferito in Procura, dalle cartelle cliniche è emersa una "sintomatologia da avvelenamento".
    Imane, secondo quanto è stato riferito in Procura, è morta il primo marzo dopo "un mese di agonia". Secondo le indagini, la modella marocchina, ricoverata all'Humanitas di Rozzano (Milano) il 29 gennaio prima in terapia intensiva e poi rianimazione, è stata vigile fino all'ultimo, nonostante i forti dolori e il "cedimento progressivo degli organi".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa