Lega Serie A rischia nuova impasse su ad

Giovedì assemblea, né Mammì né De Siervo hanno 14 voti necessari

(ANSA) - MILANO, 18 DIC - La Lega Serie A rischia una nuova impasse nella scelta dell'amministratore delegato. Sono rimasti in corsa l'ad di Infront Italia Luigi De Siervo, e l'ex manager di Sky Matteo Mammì per l'elezione all'ordine del giorno dell'assemblea di giovedì alle 12 ma, al momento, nessuno dei due ha i 14 voti necessari. Prima dell'assemblea, una riunione della commissione farà la conta dei voti ma lo scenario più probabile è un rinvio. Il presidente della Lega, Gaetano Miccichè, contava di nominare entro la fine dell'anno il nuovo ad, e probabilmente ha in mente altri profili. Intanto Marco Brunelli, ad a interim da maggio (quando c'è stato lo stallo nel rinnovo della governance), si prepara a diventare segretario generale della Figc: manca solo la firma, attesa a breve, e si dovrebbe trasferire il 20 gennaio, dopo la Supercoppa italiana in Arabia Saudita. Si prospetta un rinvio anche per le altre nomine nel Consiglio di Lega, dove va sostituito Marco Fassone, decaduto quando è stato licenziato dal Milan.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa