Inaugura piazza a Re in data l.razziali

Sarà presente Emanuele Filiberto, proteste per ricorrenza

(ANSA) - MILANO, 14 NOV - Arriva il principe Emanuele Filiberto per inaugurare una piazza intitolata a Vittorio Emanuele II a Busto Arsizio (Varese) e la Lega diserta la cerimonia ufficiale organizzata dall'amministrazione civica, retta da una maggioranza di centrodestra. Lo ha spiegato il segretario cittadino del Carroccio Francesco Speroni - si legge sulla testata online 'Malpensa 24' - ex ministro delle Riforme, europarlamentare e senatore. A far esplodere la polemica è stata la scelta della data, ovvero il prossimo 17 novembre, giorno in cui, nel 1938, esattamente 80 anni fa, Vittorio Emanuele III, bisnonno di Emanuele Filiberto, firmò le leggi razziali.
    La scelta di invitare un esponente di casa Savoia, di coinvolgere nell'organizzazione alcuni nostalgici monarchici, e di organizzare la cerimonia in una data storica simbolica e che rievoca un buio capitolo della storia italiana, ha suscitato molte reazioni (fra cui quella dell'Anpi) anche fuori Busto, città insignita con la medaglia di bronzo per la Resistenza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Imprese & Mercati

null

Più valore agli edifici: alla Duesse Coperture un convegno sulla riqualificazione condominiale

Il 23 novembre, alle 15.30, presso la sede dell'azienda di Ponte Nossa, in provincia di Bergamo: dalla nuova Direttiva europea del 2018 alla riqualificazione integrata degli edifici con cessione del credito


Dott. Edoardo Franzini

Al Centro di Radiologia e Fisioterapia di Bergamo l’implantologia è guidata al computer

Addio al bisturi e niente tagli: Edoardo Franzini, chirurgo del Polo odontoiatrico: «un protocollo sicuro e complementare alla chirurgia a mano libera tradizionale che consente una condivisione anticipata dei risultati».


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa