Figlio Ventura: indagini,i 4 non pestati

Inquirenti non credono neppure parole Bettarini su un suo pugno

(ANSA) - MILANO, 07 SET - Non risulta esserci stato alcun pestaggio in carcere nei confronti dei quattro fermati per il tentato omicidio di Niccolò Bettarini, il figlio 19enne di Simona Ventura e Stefano Bettarini, aggredito il primo luglio scorso davanti ad una discoteca milanese. Lo si è appreso in relazione alle indagini e con riferimento a un'intercettazione nella quale lo stesso 19enne raccontava ad un amico di aver "ricevuto la visita dei capi della curva dell'Inter", i quali "gli hanno detto - come riassunto in un'informativa - che a San Vittore hanno fatto picchiare i suoi aggressori, li hanno fatti gonfiare come le 'prugne'".
    Le parole al telefono del giovane, in pratica, non sono ritenute credibili dagli inquirenti. Tra l'altro, lo stesso ragazzo, intercettato nell'inchiesta del pm Elio Ramondini, sempre al telefono con un altro amico diceva anche di aver dato un "cartone", ossia un pugno, prima di essere aggredito. Anche su questo aspetto le parole del ragazzo non hanno convinto gli inquirenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa