Writer spagnoli risarciscono Comune

Imbrattarono vagoni metro, 1459 euro anche a Atm. Pena sospesa

(ANSA) - MILANO, 11 OTT - Quasi 1500 euro al Comune di Milano e altrettanti all'Azienda dei trasporti milanesi. E' il risarcimento che due writer spagnoli, presi a febbraio mentre in trasferta imbrattavano con scritte e 'tag' due vagoni della metropolitana in un deposito, hanno versato, prima di essere condannati ma a soli due mesi, con sospensione della pena e a fronte di una richiesta di un anno di reclusione, dal Tribunale milanese.
    Per i due, il giudice Mariantonia Monfredi, che ha derubricato il reato contestato da danneggiamento aggravato a imbrattamento, ha anche disposto il dissequestro di macchine fotografiche e cellulari con cui avevano ripreso le loro azioni.
    Confiscate, invece, le bombolette spray. Per i writer era scattato anche il cosiddetto 'daspo urbano', con il divieto di avvicinarsi per 48 ore a linee e fermate della metropolitana. Il Tribunale, dopo che i due giovani hanno versato 1459 euro al Comune e altri 1459 euro all'Atm, ha concesso agli imputati le attenuanti del risarcimento e quelle generiche.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa