Nascono lampade da scarti di produzione

Con 'dixpari' materiale in eccedenza diventa 'ecodesign'

(ANSA) - MILANO, 31 MAR - Una linea di prodotti di lusso ed eco-compatibili, interamente costituita da pezzi unici. E' questo il progetto di design che propone 'dixpari', che presenterà a Euroluce 2017 - Salone del Mobile (dal 4 al 9 aprile a Milano) i suoi primi prodotti: 'Alone' e 'Macramè'. Le due lampade sono state ottenute dagli sfridi di una fabbrica di stampaggio di polimeri termoplastici, fino a oggi destinati a essere scartati. La plastica assume le sembianze di un materiale pregiato ed è plasmata per dare risalto alla luce.
    'dixpari' è un marchio 'SPA', azienda industriale di costruzione stampi e stampaggio di materiali termoplastici da sempre attenta al rapporto tra produzione ed ecologia. Attiva dal 1967, SPA produce annualmente 30 milioni di pezzi di elevato contenuto tecnologico e di design, facendo fronte alle richieste di circa 50 aziende attive in vari rami, dall'elettrico al medicale, dalle telecomunicazioni al settore aereo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa