Ludopatia, dati allarmanti in Lombardia

Ats Milano, in cura 200 persone per gioco d'azzardo patologico

(ANSA) - MILANO, 23 SET - I dati sul gioco d'azzardo "sono a dir poco allarmanti": lo ha detto l'assessore regionale Viviana Beccalossi, chiedendo che "tutti i Comuni" si impegnino contro la ludopatia. "Un recente studio effettuato in Lombardia dall'associazione 'Semi di Melo' - ha spiegato - rivela che quasi il 60% dei giovani delle scuole superiori ha già provato a giocare e il 15,5% lo fa almeno una volta alla settimana". Alle medie "uno studente su tre" ha già giocato.
    Dal novembre del 2015 a oggi la linea telefonica che aiuta e dà supporto ai giocatori d'azzardo patologici e alle loro famiglie, istituita da Comune di Milano, Regione Lombardia e Ats nell'ambito della campagna 'Milano No Slot', ha dato assistenza a 856 persone. Tra le persone che hanno chiamato, il 75% ha detto di essere giocatore attivo, il 38% da almeno dieci anni.
    Il 72% delle persone che hanno chiamato sono uomini.
    Attualmente, nei servizi dell'Ats di Milano sono in cura 200 persone per il gioco d'azzardo patologico, ma sono 20 mila quelle a rischio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa