Truffatore rubava identità ai defunti

Denunciato dalla Gdf dopo la segnalazione di una vedova

(ANSA) - VARESE, 27 GEN - Un milanese di 50 anni con precedenti per truffa é stato denunciato dalla Guardia di Finanza di Busto Arsizio (Varese) per possesso di falsi documenti di identità, falsa attestazione a pubblico ufficiale e sostituzione di persona. Utilizzava le generalità di defunti per aprire conti correnti ed avviare società fittizie.
    L'indagine è partita dalla denuncia della moglie di un defunto che, a qualche mese dalla morte del marito, si è vista recapitare diverse comunicazioni relative all'apertura di una ditta commerciale a lui indirizzate e di cui ignorava l'esistenza. Le indagini dei finanzieri hanno portato a tre identità rubate, "clonate" e riportate su false carte di identità utilizzate poi per l'apertura di conti bancari, l'avvio di società fittizie, e l'attivazione di decine e decine di utenze telefoniche. All'uomo i militari sono arrivati anche grazie alle immagini delle telecamere delle banche dove il truffatore utilizzava i documenti dei defunti cercando di modificare le proprie sembianze.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa