Tradimento reciproco, addebito per due

Cassazione su causa di separazione di nota coppia milanese

(ANSA) - ROMA, 25 GEN - Quando marito e moglie si tradiscono, reciprocamente e contemporaneamente, instaurando relazioni con altri partner, nel giudizio di separazione scatta l'addebito a carico di tutti e due i coniugi per aver reso "intollerabile" il protrarsi della loro convivenza sotto lo stesso tetto. E una volta acquisito il dato della reciproca e coeva infedeltà, non ha alcuna importanza andare a verificare chi, date alla mano, ha iniziato per prima a violare il vincolo matrimoniale. Lo sottolinea la Cassazione confermando l'addebito a entrambi i coniugi nell'ambito di una causa di separazione - protetta dalla richiesta di privacy - tra marito e moglie dell'alta borghesia milanese. Lui, rinomato cardiologo, tradiva la moglie con la "badante sudamericana" di suo padre, mentre la moglie più o meno nello stesso periodo, si tratta del 2005-2006, aveva una relazione "particolarmente intensa" con un altro uomo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Andrea Spagnolo - Il Centro movimento e benessere

My Wellness, quando la palestra è 2.0

Al Centro Movimento e Benessere di Darfo Boario Terme, un’app gratuita per controllare la propria scheda di allenamento, ripassare gli esercizi, condividere sui social i risultatie sfidare altri utenti


C.R.M. Utensili speciali

CRM Utensili Speciali raddoppia la sede

Un investimento di oltre 1500 mq per ottimizzare la capacità produttiva dell'azienda di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, specializzata nella progettazione e produzione di utensili speciali a profilo per torni plurimandrino


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa