A Genova prima donna sub nei carabinieri

Solo in pochi riescono a raggiungere il brevetto

 Prima carabiniera sub. A ottenere il primato è stata Lorena Gaudiano che ha ricevuto il brevetto insieme al collega Davide Crupi, presso il comando legione Liguria. Un percorso lungo e faticoso quello per entrare nella specialità più longeva dell'Arma. Agli aspiranti carabinieri subacquei vengono chiesti grande preparazione fisica, impeccabile condizione sanitaria, elevatissima capacità di autocontrollo e buona acquaticità e pratica nuoto. L'addestramento viene superato da pochi: negli ultimi anni solo 66 aspiranti su 1.072 hanno portato a termine il percorso.
    I sub dell'arma devono prima superare le selezioni fisico - attitudinali, con prove ginniche, di corsa, nuoto e acquaticità a Genova e per poi passare alle visite mediche presso l'ospedale militare di La Spezia.In un secondo momento chi rimane accede alla prima fase del corso di formazione della durata di un mese per potere poi accedere alla fase successiva al Comsubin (Comando Subacquei ed Incursori) della Marina militare italiana.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere