A.Mittal: tavolo in Regione

Toti,già pagato accordo programma. Dipendenti da 3000 a 1300 ora

Incontro in Regione tra il presidente Giovanni Toti, i sindacati Fiom, Fim e Uilm e una folta delegazione di lavoratori sulla ex Ilva. Presenti anche Confindustria e Camera di commercio. In città la mobilitazione contro la mossa di ArcelorMittal sarà una manifestazione: "Il Governo ha costruito un grande pasticcio e noi non intendiamo pagare il prezzo di queste stupidaggini", ha detto il segretario Fiom Bruno Manganaro, annunciando la decisione presa dai sindacati al tavolo con la Regione. "Le istituzioni sono al fianco di ogni iniziativa che i sindacati vorranno prendere a tutela dell'occupazione di un settore strategico come l'acciaio", ha aggiunto Toti, stigmatizzando "le scelte fatte a Roma nelle ultime ore". A Genova, ha ricordato, "vige un accordo di programma che questa città ha già pagato". "Nel 2005 i dipendenti Ilva erano 3.000, oggi sono 1.300. Solo lo scorso anno con l'arrivo di Mittal 250 lavoratori hanno scelto l'incentivo all'esodo", ha ricordato il segretario Fim Alessandro Vella.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere