Prandelli: Non avallata cessione Piatek

Allenatore: "Ma nel Genoa c'erano esigenze di bilancio"

(ANSA) - GENOVA, 20 GIU - "Peccato, qui al Genoa si potevano fare grandi cose: c'è un potenziale straordinario, ma non ho rimpianti". Lo ha detto l'ex allenatore del Genoa, Cesare Prandelli, in una conferenza stampa nel Centro sportivo Signorini. Sulla vendita a gennaio del cannoniere Piatek ha detto: "Non ho avallato la cessione, da un punto di vista tecnico non l'avrei fatta ma, quando ci sono esigenze di bilancio, l'allenatore deve fare un passo indietro". "L'unico vero rimpianto è di natura tattica - ha aggiunto Prandelli -.
    Abbiamo fatto fatica ha giocare costruendo da dietro, perché c'era qualche rifiuto, ma era una squadra nata con un concetto diverso in estate". "Purtroppo - ha aggiunto - quando abbiamo avuto una striscia di partite utili consecutive a qualcuno il modulo non andava bene". "Le squadre vanno costruite in estate - ha detto ancora Prandelli - mi sarebbe piaciuto lavorare dall'inizio".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere