Migranti a Genova studiano Costituzione

Comune apre Sala Rappresentanza per lezione su diritti e doveri

 Il Comune di Genova apre il suo salotto buono, la Sala di Rappresentanza di Palazzo Tursi, per un gruppo di richiedenti asilo, che vanno a scuola di Costituzione, educazione civica, diritti e doveri. In 60 partecipano al progetto 'Riconoscersi', una serie di incontri che continueranno nei municipi, promossi dal Comune di Genova con la rete 'Azione Migranti Genova'. "Non è un progetto per migrati ma un progetto di integrazione per chi ha deciso di vivere in Italia - dice il sindaco Marco Bucci - Vogliamo che si accettino usi, doveri e la nostra tradizione, nella convinzione che la diversità aggiunge valore nella cornice di un comportamento civile". Nella mattinata sono intervenuti anche l'assessore comunale alle pari opportunità Anna Maria Viscogliosi sulla Costituzione e l'assessore alla sicurezza Stefano Garassino e il comandante della polizia locale Gianluca Giurato. I docenti universitari del Dispo Giampiero Cama e Lorenzo Cuocolo hanno spiegato che cosa sono democrazia e leggi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere