Carige: Mincione chiederà revoca cda

Finanziere punta a salire, Malacalza via prima di votare i conti

Il finanziare Raffaele Mincione, titolare del 5,4% di Banca Carige, si prepara a chiedere la convocazione di un'assemblea per revocare il consiglio dell'istituto ligure, dopo che la sua richiesta di un rimpasto nel board per rispecchiare meglio i nuovi assetti azionari è stata respinta al mittente. E' quanto confermano ambienti finanziari dopo le indiscrezioni del Messaggero. L'assemblea dovrebbe tenersi in aprile e all'appuntamento il finanziere con base a Londra potrebbe presentarsi con una quota più rotonda, essendo intenzionato a salire e potendo acquistare fino al 9,9% del capitale senza bisogno di un'autorizzazione di Bankitalia. A quel punto si vedrà in assemblea, dove primo socio è Malacalza con il 22% (e la possibilità di crescere fino al 28%), quale lista otterrà la maggioranza dei voti di un azionariato che ha visto recentemente l'ingresso di molti fondi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere