Balneari: +Europa, bene impugnazione concessioni,presto gara

(ANSA) - ROMA, 12 GEN - "Bene ha fatto il governo a impugnare le due leggi sulle concessioni balneari approvate nel novembre del 2017 dalla Regione Liguria. Si tratta infatti di norme evidentemente incostituzionali e contrarie al diritto europeo, approvate dal Consiglio regionale solo a fini propagandistici.
    Arrogarsi il diritto, come ha fatto la Regione Liguria, di legiferare in senso contrario a quanto stabilisce la direttiva Bolkestein è già di per sé scorretto, farlo poi quando su questa materia esiste una sentenza della Corte di giustizia europea che vieta palesemente le proroghe delle concessioni balneari, è puramente demagogico. Infine, bisogna ricordare come queste due leggi siano state volute dal presidente Giovanni Toti esponente di Forza Italia: ossia di quella forza politica che ancora ha il coraggio di definirsi liberale. Grazie all'Europa, molto presto, anche l'Italia finalmente metterà a gara le concessioni balneari, dando la possibilità a tutti coloro che lo vorranno di partecipare ai nuovi bandi, al fine di aprire nuove imprese in un settore bloccato da decenni". Lo dichiara Massimiliano Iervolino, della direzione di Radicali Italiani, tra i promotori di +Europa con Emma Bonino. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA

VideoVideo Massart (ANSA)
21 ottobre, 14:51

Video Massart


Vai alla rubrica: Pianeta Camere