Cimenti invernali in mare in Liguria

Anche turisti dalla Nuova Zelanda tra i temerari a Porto Venere

 Decine di temerari si sono tuffati anche nello Spezzino per i tradizionali cimenti di inizio anno.
    L'appuntamento è arrivato alla nona edizione nel borgo delle Grazie a Porto Venere, con 45 partecipanti provenienti anche dalla Nuova Zelanda. I più anziani alcuni ottantenni, mentre i più giovani bambini di 6-7 anni. Il primo a lanciarsi in acqua è stato Babbo Natale. Immancabile tuffo anche a Tellaro, nel comune di Lerici, dove dal molo si sono buttati in acqua anche alcuni assessori comunali. E a Levanto, con l'immancabile brindisi augurale di Capodanno in mare e la raccolta fondi a favore della Croce Rossa.
    Sono stati invece circa 150 i temerari, tra cui un medico di 94 anni, che stamani, ai Bagni Tahiti, hanno partecipato al quarantacinquesimo cimento invernale di Sanremo. Donne, uomini, adulti e bambini, hanno voluto sfidare le gelide acque per salutare il 2018. L'evento, come ormai da tradizione, è stato organizzato dal circolo Canottieri Sanremo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere