In mostra Testamenti di grandi italiani

I lasciti materiali e morali di chi ha fatto la Storia

Dalle poche cose lasciate da Giuseppe Garibaldi ai lasciti milionari di Marconi, dalle preghiere di papa Giovanni XXIII all'esaltazione fascista di D'Annunzio fino al terribile testamento morale di Ambrosoli: sono una trentina i testamenti di grandi italiani che grondano Storia e che verranno esposti a Genova per la mostra, curata dal Consiglio nazionale del notariato e sostenuta da Regione Liguria. La mostra, che verrà inaugurata il 16 novembre per chiudersi il 10 dicembre, si intitola 'Io qui sottoscritto' e mette a disposizione del grande pubblico le ultime memorie di grandi personaggi: Garibaldi, Colombo, Caruso, Pascoli, Paganini, Petrolini, Govi, De Gasperi, Verdi, Marconi, Pirandello, Ambrosoli. La mostra viene presentata nell'ambito del salone di orientamento professionale 'Orientamenti' e ha "l'obbiettivo di instillare curiosità - ha detto l'assessore ligure alla cultura Ilaria Cavo - non solo verso personaggi storici ma anche per la professione notarile".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere