Sicurezza sul lavoro, molte irregolarità

200 lavoratori in nero, chiuse 51 attività e 44 hanno riaperto

(ANSA) - GENOVA, 6 OTT - L'Ispettorato del lavoro di Genova durante i controlli svolti nei mesi estivi sulla sicurezza ha accertato irregolarità sull'87% delle verifiche. Scoperti anche 200 lavoratori in nero e chiuse 51 attività imprenditoriali, di queste 44 sono state riaperte dopo le regolarizzazioni. I controlli sono stati compiuti dagli ispettori e dalSono i risultati li svolti dagli Ispettori del lavoro e del Nucleo carabinieri dell'Ispettorato dal mese di giugno ad oggi. In tutto oltre 700 controlli. Verificate retribuzioni arretrate o differenze retributive non corrisposte per oltre 640.000 euro (295.000 sono state poi corrisposte). Emesse 350 prescrizioni per eliminare irregolarità sul fronte della sicurezza. Oltre 100 le violazioni connesse all'uso dei vouchers. 55 i lavoratori coinvolti in condotte illecite per violazioni relative ai riposi giornalieri o settimanali, al lavoro straordinario, notturno e festivo, con particolare riferimento alla grande distribuzione, al settore sanitario, alla cantieristica navale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere