Alassio no a migranti,accogliamo turisti

Sindaco: 'Prefettura censurabile, non ci ha avvertiti in tempo'

(ANSA) - ALASSIO, 16 GIU - "Con un preavviso nullo, senza alcuna comunicazione all'amministrazione Comunale o un qualsivoglia coinvolgimento, siamo venuti a conoscenza dell'arrivo imminente di 6 migranti in un appartamento di Alassio. Siamo contrariati e faremo sentire la nostra voce". Lo dice Enzo Canepa, sindaco di Alassio vicino al centrodestra. "La nostra posizione è nota e non è cambiata: non è ammissibile che il Governo scarichi le responsabilità della sua politica inesistente sull'immigrazione sugli enti locali e dei sindaci e per di più sindaci di comuni turistici quindi pronti per accogliere turisti e non profughi", scrive Canepa. "Prendiamo atto del comportamento censurabile della Prefettura: per la comunicazione con scarsissimo anticipo, a avviata stagione balneare. È singolare - dice Canepa - che tutto ciò accada nel pieno della disputa giudiziaria che mi coinvolge per l'ordinanza sui migranti con processo civile a giugno e penale a luglio. Faremo valere le ordinanze per verificare i certificati sanitari dei migranti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere