Papa a Genova: 20 km di transenne, chiusa sopraelevata

Genova cambia viabilità, via auto da centro

Oltre 20 chilometri di transenne, 1200 volontari, 65 treni speciali, 12 maxischermo, 100 mila bottigliette di acqua in distribuzione. Sono i numeri predisposti per accogliere i circa 70 mila fedeli attesi a Genova sabato 27 maggio per la visita di Papa Francesco. Per accogliere il Santo Padre il Comune di Genova, insieme a polizia municipale, Curia, Aster e forze dell'ordine, ha predisposto un piano traffico che partirà già da venerdì. Alle 10, alla Foce, verrà prima chiuso corso Marconi e poi nel pomeriggio viale Brigate Partigiane fino alla questura. I residenti delle zone blu area A, B, C, D, E e F dovranno spostare le auto ma potranno parcheggiare in qualunque altra blu area della città, mentre a partire dalle 20 di venerdì e fino alle 8 di lunedì i titolari di blu area potranno posteggiare gratuitamente nelle isole blu. L'appello lanciato a chi arriva da fuori Genova è quello di spostarsi con i mezzi pubblici.
    Trenitalia ha messo a disposizione 65 treni speciali, rafforzate le linee urbane e anche della metro, che funzionerà fino alle 23 con treni ogni sei minuti. Previste aree parcheggio per i bus turistici che potranno accedere nelle vie adiacenti piazza della Vittoria per scaricare i fedeli e ripartire. I momenti critici saranno gli spostamenti del Pontefice, con una viabilità modificata di volta in volta. Intanto è stata predisposta la chiusura della sopraelevata e delle strade sottostanti (via Gramsci e via Milano fino a Genova Ovest). Tutto il dettaglio delle vie chiuse e dei divieti di sosta è pubblicato sul sito del comune. Inoltre, in questi giorni, vengono distribuiti fogli informativi ai residenti delle zone interessate. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere