• Raggi a Fontana di Trevi, 'via le bancarelle da monumenti'

Raggi a Fontana di Trevi, 'via le bancarelle da monumenti'

La sindaca di Roma spiega che ci sono alternative previste per legge: 'Non sarà perso alcun posto di lavoro'

"Abbiamo restituito questa piazza come altre piazze storiche alla libera fruizione dei cittadini. Non ci sono più quelle bancarelle che ostruivano la vista dei monumenti. Come anche la scalinata di piazza di Spagna stiamo riportando i monumenti al loro splendore originario". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi che questa mattina ha fatto un sopralluogo a Fontana di Trevi dove è stato disposto il divieto per gli urtisti, una particolare categoria di ambulanti. La piazza era presidiata dalle forze dell'ordine. "Ci sono delle alternative previste per legge. I commercianti possono scegliere tra queste alternative, un indennizzo e una licenza taxi. Non sarà perso alcun posto di lavoro. Al contempo queste piazze saranno restituite a cittadini e turisti", ha spiegato Raggi durante il sopralluogo nella piazza. Accanto a lei il presidente della commissione Commercio Andrea Coia.


    Coia che ieri in piazza del Campidoglio ha subito un'aggressione da un gruppo di urtisti in protesta, le fa eco: "Lo avevamo promesso. Noi siamo per favorire il commercio ma è evidente che davanti ai luoghi simbolo non ci puo' essere. Siamo qui per testimoniare coerenza e aprire al diaolgo per coloro che lo vogliono veramente". Quanto alla sindaca, durante il sopralluogo a Fontana di Trevi, interpellata sulle bancarelle che invece sono ancora presenti nell'area, ha affermato che si tratta di una competenza municipale: "Se non si attivera' il municipio, dovremo attivare le procedure per commissariare".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma