Blitz Raggi da Casapound, via scritta

Sindaca, se non la toglieranno interverremo. Di Stefano, ricorso

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - La sindaca Virginia Raggi si è recata presso lo stabile occupato da Casapound in via Napoleone III a Roma, dove alcuni agenti della Digos stanno notificando il provvedimento che impone di eliminare la scritta Casapound dall'edificio. La scritta è incisa all'entrata dello stabile.
    "Se Casapound non ottempererà spontaneamente a ciò che prescrive la notifica, ovvero la rimozione della scritta abusiva dal palazzo, si procederà in modo coatto", ha spiegato la sindaca - Via il simbolo della prepotenza, ripristiniamo la legalità".
    "È un atto amministrativo, faremo ricorso come ogni negozio che espone una insegna che non va bene al comune - ha detto all'ANSA il leader di Casapound, Simone Di Stefano - Veramente parliamo del nulla, è come se fossero andati a un bar a multarlo perché tiene i tavolini fuori senza permesso".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma