In your shoes, festa a Roma di sport e solidarieta'

Gemellaggio tra Athletica Vaticana e Due Ponti

Il gemellaggio tra Athletica Vaticana - la rappresentativa sportiva ufficiale della Santa Sede - e Due Ponti ha dato vita a una festa dello sport e della solidarietà. La bellissima domenica primaverile (24 marzo) è iniziata al Cortile d’ Onore del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia, dove il comandante colonnello Christoph Graf (oltretutto maratoneta doc) ha dato il via a una corsa amatoriale e assolutamente non competitiva cui hanno preso parte un gruppo di atleti - in rappresentanza dei due team – in assoluto spirito di amicizia dalla Città del Vaticano alla sede del Due Ponti. Presenti anche due atleti con disabilità che fanno parte della 'famiglia sportiva' vaticana: Sara Vargetto, la bambina di 10 anni che, con la sua sedia a rotelle è divenuta la 'principessa del sorriso' nelle corse romane, e Michele Di Cosimo, atleta non vedente, che ha corso con il laccetto al polso insieme a Paolo Piersanti, vigile del fuoco della Città del Vaticano, che è la sua guida in pista nelle gare.

Il passaggio del gruppo di atleti è stato salutato dagli applausi di tanti romani e, soprattutto, da gruppi di runner, impegnati nella sgambata domenicale. Arrivati al Due Ponti, i runner hanno passato il testimone della solidarietà alle rappresentative Guardie Svizzere Pontificie e Due Ponti, che, dopo l’ esecuzione dell’ Inno Pontificale e l’ Inno di Mameli, si sono incontrate in una amichevole di calcio, arbitrata dall’ AE Paolo Valeri. In campo, calciatori famosissimi come Bruno Giordano e Giuliano Giannichedda, insieme ad attori e volti noti dello spettacolo come Fabio Fulco, Giorgio Pasotti e Daniele Pecci. Il calcio d'inizio è stato dato da Annalisa Minetti, la cantante e campionessa paralimpica non vedente che si sta allenando con Athletica Vaticana per partecipare ai Giochi olimpici di Tokyo 2020. Presenti anche Suor Paola e gli ex calciatori Giancarlo Oddi e Michelangelo Sulfaro.

La vittoria finale è andata al Due Ponti, grazie a un colpo di testa di Daniele Pecci che ha sfruttato un perfetto assist di Bruno Giordano. La vittoria vera è andata a tutti i partecipanti e al folto pubblico che hanno condiviso questo importante appuntamento per sostenere il progetto In your shoes e raccogliere scarpe da runner da inviare ai giovani più poveri nelle missioni in Kenya. I padroni di casa Emanuele e Pietro Tornaboni, insieme al colonnello Christoph Graf, hanno concluso la giornata con la cerimonia di premiazione, con la consegna della medaglia commemorativa, coniata per l’ occasione e a tutti i partecipanti. L’ evento è stato patrocinato da Regione Lazio e Roma Capitale.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma