Scuola:preside Visconti,nessun classismo

"E' liceo inclusivo, progetti anche con Sant'Egidio"

(ANSA) - ROMA, 8 FEB - "Assieme ad un gruppo di valutazione ho compilato un modulo prestampato riportando lo stato delle cose, ho riportato dati di fatto e non di valore. Il liceo Visconti lavora da sempre in maniera aperta, accogliente, multiculturale, interclassista". Clara Rech, preside dello storico liceo Visconti di Roma, respinge ogni accusa di classismo e "rigetta l'immagine di un istituto che si fa vanto di politiche di esclusione". "Sottoscrivo ogni parola detta dal ministro Fedeli e voglio ribadire che il rapporto di autovalutazione richiesto alle scuole dal Ministero è una mera rilevazione di dati contesto e non contiene alcun giudizio di merito o di valore.
    Tanto meno è una pagina pubblicitaria", spiega la dirigente scolastica. "Il liceo Visconti è per principio e tradizione una scuola democratica, antifascista e interclassista" ha sostenuto ricordando: "collaboriamo col centro Astalli, Sant'Egidio, il pluralismo religioso fa parte della nostra tradizione: non siamo una scuola che esclude".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma