Sfiducia ex M5S a presidente 3°Municipio

Capoccioni,"notificata mozione, vedremo se opposizione complice"

(ANSA) - ROMA, 29 DIC - C'è di nuovo aria di crisi in uno dei municipi romani a 5 Stelle. Dopo le dimissioni dell'ormai ex minisindaco dell'VIII municipio di Roma, in rotta col M5S, i riflettori si spostano sul III. "Mi è stata notificata la sfiducia firmata da tre consiglieri eletti nel M5S e poi migrati nel gruppo misto - fa sapere da Fb la presidente Roberta Capoccioni -. Con una manciata di preferenze, intendono far cadere l'attuale Giunta eletta con 46.375 voti". Nel municipio III, dopo la fuoriuscita dal M5S di 4 pentastellati, la maggioranza è diventata 'minoranza' numerica e la carica di presidente dell'Aula è passata a un esponente dell'opposizione.
    La mozione di sfiducia dovrebbe essere sottoscritta da un totale di 13 consiglieri e poi portata in Aula. "Lo scontro cercato ed esclusivamente voluto da loro arriverà all'epilogo -aggiunge- vedremo se gli altri esponenti dell'opposizione, dopo essersi alleati per eleggere il nuovo presidente del Consiglio del municipio, apporranno la loro firma alla sfiducia rendendosi complici".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma