A Roma rischio processo per 007 russo

Tentò di acquisire da collega portoghese documenti Nato

(ANSA) - ROMA, 05 OTT - Fu arrestato il 21 maggio del 2016 a Roma mentre cercava di ottenere documenti riservati della Nato da un agente dei servizi segreti portoghese. Per questo uno 007 russo rischia di finire sotto processo a Roma per l'accusa di tentativo di rivelazione di notizia di cui sia stata vietata la divulgazione. La Procura di Roma ha notificato a Sergey Nicolaevich Pozdnyakov (espulso dall'Italia nel luglio di due anni fa) la chiusura delle indagini, atto che di consuetudine precede la richiesta di rinvio a giudizio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma