A Fabio Anselmo Premio Borsellino 2016

"Con suo lavoro ha instillato dubbio su mancanza reato tortura"

(ANSA) - ROMA, 14 OTT - C'è anche l'avvocato Fabio Anselmo tra i vincitori del 'Premio nazionale Paolo Borsellino 2016', quest'anno giunto alla sua ventunesima edizione. Il premio sarà consegnato il prossimo 29 ottobre a Pescara. Fabio Anselmo è il legale storico della famiglia di Stefano Cucchi, il geometra romano arrestato nell'ottobre del 2009 per droga e morto una settimana dopo in ospedale; un caso che da anni è in primo piano per una dura 'battaglia' giudiziaria. "E' uno degli avvocati più noti d'Italia - si legge - E' un legale che difende le vittime degli abusi compiuti dalle forze dell'ordine scrivendo la storia dei diritti civili, dei diritti dell'individuo. E' riuscito a lasciare un segno e a fare scuola facendo bene il proprio dovere. Ha molti nemici tra chi invece questo 'dovere' lo fa male o non lo fa. Con il proprio lavoro, ha insinuato nella mente di molti, della maggioranza, il dubbio che al nostro ordinamento manchi qualcosa di fondamentale: il reato di tortura".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma