Omicidio Roma: Prato non risponde a pm

Avvocato, "tacerà finchè non cadrà aggravante premeditazione"

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Si è avvalso della facoltà di non rispondere Marco Prato, il pr accusato dell'omicidio di Luca Varani assieme a Marco Foffo. Oggi doveva affrontare il primo interrogatorio davanti al pm dal giorno dell'arresto, il 4 marzo scorso, ma ha deciso di non rispondere alle domande del sostituto Francesco Scavo. "Il mio assistito - ha spiegato l'avvocato Pasquale Bartolo, difensore di Prato - non ha voluto rispondere per un motivo ben preciso: il pm ha continuato a contestargli l'aggravante della premeditazione, nonostante il gip l'avesse fatta cadere. Prato risponderà al pm non appena gli verrà contestata l'imputazione cosi' come e' stata indicata dal gip nell'ordinanza cautelare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Federica Proni

Massaggi e benessere: scopriamo "Nelle mie mani"

Questo centro di terapia olistica si è affermato nel cuore (e nei muscoli) dei romani.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma