Poliziotto muore, donati organi

Un mese fa lo schianto sul Gra, poi il coma

(ANSA) - ROMA, 19 MAR - Aveva avuto un incidente circa un mese fa Leonardo Sabato, 33 anni, agente del reparto Mobile di Roma.
    Una sera tornando a casa in motorino sul Gra lo schianto e poi il coma. Ieri alla famiglia è stato detto che per il giovane non c'era più nulla da fare e loro hanno pensato che non volevano salutare Leo per sempre. Hanno cercato di capire quale sarebbe stata la sua scelta e hanno deciso di donare gli organi del ragazzo. Il centro trapianti di Siena si è mobilitato e il cuore di Leonardo ha salvato la vita a un uomo di 44 anni, il suo fegato quella di una bambina, le cornee aiuteranno altre persone a ritrovare il sorriso. Quando la sorella Donata ha capito che donare gli organi era un modo per non abbandonarsi completamente al dolore per la perdita di Leo ha chiesto al capo di suo fratello di scrivere al direttore del Centro Nazionale Trapianti. Leo infatti era molto apprezzato tra i colleghi per il suo entusiasmo, la gioia di vivere, la generosità.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Maurizio Serra Udito Farm

Udito Farm, ecco i migliori apparecchi acustici per vincere la sordità

Prevenire e scegliere dispositivi personalizzati: queste le chiavi per proteggere le nostre orecchie. A Roma un team di specialisti - coordinati dall'esperto audioprotesista Maurizio Serra - vi accompagnerà passo dopo passo.


Taffo Onoranze Funebri

«I funerali non sono tutti uguali», parola di Taffo

Una serie di servizi esclusivi: dalla consulenza legale, alla rateizzazione del rito funebre. A Roma, da Taffo, il cliente viene accolto con grande sensibilità. L'ultima frontiera del funeral service? La diamantificazione delle ceneri.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Muoversi a Roma