Ilaria Cucchi:perito iscritto massoneria

Attacco su Facebook, "Non può decidere causa morte mio fratello"

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, il ragazzo morto nel 2009 una settimana dopo il suo arresto per droga, attacca la scelta di uno dei periti che compongono il collegio nominato dal gip un mese fa per accertare la natura, l'entità e l'effettiva portata delle lesioni patite dal ragazzo.
    "La morte di Stefano - scrive su Facebook in un post di ieri sera - è diventata un simbolo di prevaricazione e di applicazione della legge del più forte senza se e senza ma. A che cosa serve tutto questo se poi viene chiamato a giudice supremo della morte di mio fratello un perito iscritto alla massoneria? Con tutto il rispetto per la massoneria. Ma se un magistrato non può essere iscritto alla massoneria, perché il perito che dovrebbe decidere la causa di morte di Stefano è giustamente iscritto alla massoneria? Mio fratello è morto perché pestato violentissimamente. Punto e basta". Ilaria Cucchi chiude il suo post chiedendo "verità e giustizia per Guido Regeni", il ricercatore italiano trovato morto in Egitto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Allart Center: la fiera permanente dei serramenti

Porte, finestre, infissi, elementi di arredo su misura, interni ed esterni: lo showroom di Roma è un’esposizione work in progress dei migliori brand


null

Alternatyva compie 10 anni e scommette sulla fibra ottica

L'azienda romana prepara offerte convergenti fisso-mobile Marco Carboni (CEO) “AlternatYva sta investendo in fibra ottica: non abbiamo aspettato Telecom Italia 10 anni fa e non aspetteremo Enel adesso”.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma