Prostitute come schiave, arrestato boss

Guadagnava 30-40 mila euro mese nel 'triangolo' della zona sud

(ANSA) - ROMA, 14 FEB - "Babboi", "pappone di Craiova": sono alcuni degli appellativi con cui era conosciuto un romeno di etnia Rom di 44 anni arrestato dalla polizia municipale di Roma perché accusato di essere un boss della prostituzione. L'uomo è stato prelevato venerdì mattina prima dell'alba nella sua casa alla Magliana. "Di fatto gestiva, con la complicità di altri connazionali e italiani tuttora ricercati, una tratta di giovani ragazze provenienti dalla Romania", si legge nel comunicato del Comando dei vigili urbani. Dopo quasi tre anni di appostamenti e intercettazioni la sezione distaccata di Polizia Giudiziaria in Procura assieme al Gruppo sicurezza sociale e urbana (Gssu) hanno incastrato il romeno, che aveva conquistato la gestione del triangolo della prostituzione via Aurelia-Viale Marconi-via Cristoforo Colombo. Nella zona sud di Roma, dove le giovani dell'est si vendono soprattutto nei pressi dei benzinai. Un centinaio di ragazze rendevano alla banda 30-40 mila euro al mese.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Di Giovanni - Di Giovanni Parquet

Dalla Di Giovanni parquet il legno come amico

Il calore per la tua casa, l’eleganza per il tuo ufficio, la praticità per la tua azienda. Da 51 anni con esperienza e competenza nel mondo del parquet.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma