Un anno e mezzo a Mannarino per rissa

Nel 2014 cantante coinvolto scazzottata dopo insulto a sorella

E' stato condannato ad un anno e mezzo il cantante romano Alessandro Mannarino che nel giugno del 2014 rimase coinvolto in una rissa a Ostia, sul litorale di Roma. Lo ha deciso il giudice monocratico del Tribunale capitolino Clementina Forleo, che ha riconosciuto l'artista colpevole dei reati di rissa e resistenza a pubblico ufficiale. La sentenza ha riguardato anche il fratello del cantante, Paolo, a cui è stata inflitta una multa di 300 euro per rissa mentre è stato assolto dal reato di resistenza. Una terza persona, che avrebbe fronteggiato i due Mannarino, è stata invece condannata al pagamento di una multa di 200 euro.

I fatti fuori ad un locale sul Lungomare di Ostia. A scatenare la rissa alcune frasi ingiuriose che un gruppo di ragazzi rivolsero alla sorella del cantante.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Di Giovanni - Di Giovanni Parquet

Dalla Di Giovanni parquet il legno come amico

Il calore per la tua casa, l’eleganza per il tuo ufficio, la praticità per la tua azienda. Da 51 anni con esperienza e competenza nel mondo del parquet.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma