Termini, ipotesi procurato allarme

Consegnata l'informativa ai pm

(ANSA) - ANAGNI (FROSINONE), 27 GEN - E' stata consegnata in procura a Frosinone l'informativa sul pizzaiolo romano di 44 anni che lunedì sera, a sua insaputa, ha scatenato il panico alla stazione Termini, portando un fucile-giocattolo destinato al figlio come regalo. Il bambino vive con i nonni ad Anagni. L'uomo, Luca Campanile, rintracciato ieri mattina nell'abitazione dei genitori ad Anagni, è stato interrogato dai carabinieri del capitano Giovanni Camillo Meo e si è detto meravigliato da tanto allarme e clamore scatenato solo per portare un giocattolo. Stamattina i carabinieri, che per tutta la giornata di ieri hanno svolto accertamenti e sequestrato il finto fucile, hanno consegnato in procura l'informativa con l'ipotesi di procurato allarme. Sarà ora il magistrato a decidere se procedere o archiviare il caso. Intanto i carabinieri continuano con le verifiche per accertare se, durante il tragitto fatto dall'uomo, ci siano stati eventuali comportamenti inappropriati che possano aver causato paura tra la gente.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma