Fortini, Ama ha bisogno di privati

Presidente,nei prossimi anni trattamento e smaltimento imponente

(ANSA) - ROMA, 27 GEN - "Ama ha bisogno di farsi impresa industriale perché la componente di trattamento e smaltimento dei rifiuti nei prossimi 15 anni sarà imponente, per un valore compreso tra un miliardo di euro di investimenti e 2,5 miliardi di costi". Così il presidente di Ama Daniele Fortini.
    "Queste somme chiedono capitali finanziari ingenti e la capacità di essere imprenditori - spiega - Ama da sola, per la sua cultura e per il suo essere azienda di servizi non può sprigionare tutte queste caratteristiche ed ha bisogno di una compartecipazione come aveva stabilito l'assemblea capitolina quando ha rinnovato all'azienda una concessione di 15 anni".
    "Per i prossimi 15 anni dobbiamo pensare ad una città che di 23 milioni di tonnellate di rifiuti che produrrà, se non cambiasse niente, 16 li manderebbe in tutta Italia e in tutto il mondo.
    Invece dobbiamo tenerceli in casa e produrre ricchezza e occupazione e al contempo recuperare risorse che faranno risparmiare soldi ai cittadini" conclude Fortini.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Allart Center: la fiera permanente dei serramenti

Porte, finestre, infissi, elementi di arredo su misura, interni ed esterni: lo showroom di Roma è un’esposizione work in progress dei migliori brand


null

Alternatyva compie 10 anni e scommette sulla fibra ottica

L'azienda romana prepara offerte convergenti fisso-mobile Marco Carboni (CEO) “AlternatYva sta investendo in fibra ottica: non abbiamo aspettato Telecom Italia 10 anni fa e non aspetteremo Enel adesso”.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma