Fassina: serve fase costituente per Roma

Marchini: città diventi come Berlino. Giachetti su Fassina-Marino: non vanno da nessuna parte

(ANSA) - ROMA, 27 GEN - "Se non capiamo come affrontare la questione del debito di Roma Capitale e non la facciamo diventare una questione nazionale, rischiamo di fare progetti astratti". Cosi il candidato sindaco Stefano Fassina (Sinistra italiana) a un convegno di Unindustria in cui ha auspicato una "fase costituente" per Roma. D'accordo anche l'altro candidato indipendente Alfio Marchini: "Penso che ci sia bisogno di un impegno affinché Roma abbia una forma di governo diverso, cioè quella di Berlino". Intanto Roberto Giachetti, candidato Pd alle primarie, polemizza: "Se il grande risultato dell'unione tra Fassina e Marino sarà quello di tentare di far saltare la possibilità che il centro-sinistra riprenda il governo della città, auguri a loro". "Penso che sia demenziale, senza offesa per nessuno, lavorare sapendo che non si va da nessuna parte".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Di Giovanni - Di Giovanni Parquet

Dalla Di Giovanni parquet il legno come amico

Il calore per la tua casa, l’eleganza per il tuo ufficio, la praticità per la tua azienda. Da 51 anni con esperienza e competenza nel mondo del parquet.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma