Roma: Marino, non parteciperò a primarie

Lettera dell'ex sindaco pubblicata su Repubblica

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Le primarie sono uno straordinario strumento di partecipazione e di democrazia" ma "hanno un senso a patto che chi le propone e chi vi partecipa ne rispetti il valore e poi l'esito. Se si calpesta la scelta dei cittadini, come è successo a Roma, si svuota il significato stesso di quelle consultazioni". Lo scrive l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino in una lettera a Repubblica in cui annuncia che non parteciperà alle primarie per il Campidoglio. Per Marino "il presidente del Consiglio non si rende conto che con la sua interferenza sull'amministrazione cittadina, interferenza che in altri casi egli stesso ha definito inaccettabile perché 'il sindaco lo eleggono i cittadini' ha reso le primarie, almeno a Roma, un rottame inutilizzabile" e "il Pd a Roma non dovrebbe nemmeno partecipare con il proprio simbolo alle elezioni amministrative del 2016".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma