Vocci, uomo curioso innamorato della vita

Funerali con gente comune, politici, intellettuali a Opicina

(ANSA) - TRIESTE, 28 DIC - Folla di intellettuali, di politici, di tanta gente comune, amici, della comunità istriana, italiana e slovena, dentro e fuori la chiesa Maria Regina del Mondo, a Opicina, per i funerali dell'intellettuale e politico Marino Vocci. Uomo impegnato e appassionato, Vocci, di origini istriane, è morto nelle scorse settimane a 67 anni dopo una breve malattia. Sindaco di Duino Aurisina, era amico di Fulvio Tomizza, Claudio Magris e Boris Pahor, con i quali fondò il "Gruppo 85-Skupina" a favore della convivenza tra le diverse realtà culturali ed etniche di Trieste.
    Il suo corpo è stato cremato e le ceneri erano in chiesa davanti all'altare insieme con una sua foto dal volto sorridente risalente a qualche anno fa.
    In prima fila, la moglie Liliana e le figlie Eva e Martina.
    E' stata proprio quest'ultima a leggere un messaggio parlando del padre come di un uomo "curioso nei confronti della vita e del genere umano", "innamorato della bellezza della vita, della sua terra rossa di Caldania".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa