Storico terminal Twa a Jfk rinasce in hotel lusso nel 2018

Riprodotto display a palette di Remigio Solari

(ANSA) - NEW YORK, 4 OTT - Lo storico terminal della Twa (Trans World America) avra' nuova vita e rinascera' nelle sembianze di un hotel di lusso. Una struttura da 550 stanze che preserverà l'architettura curvilinea del capolavoro di Eero Saarinen e che fu il simbolo della 'Jet Age' (era del jet) a New York. Un capolavoro che purtroppo l'architetto e designer di origini finlandesi non vide mai realizzato perché mori prematuramente di cancro a 51 anni nel 1961, un anno prima appunto dell'inaugurazione. Il terminal, a forma di una fascio d'ali in volo posato a terra, chiuso nel 2001 e nel 2005 inserito nel registro Nazionale dei luoghi storici di New York nel 2005, diventerà la reception e foyer piu' grande al mondo di un albergo che si eleva su due torri laterali e alle quali e' connesso attraverso due corridoi sopraelevati come quelli che trasportano i passeggeri dal terminal agli imbarchi. La struttura avra' anche un tocco italiano perché sara' riprodotto il display a palette di Solari, esattamente come 54 anni fa quando fu progettato dall'architetto Gino Valle. Quella tecnologia fu sviluppata da Remigio Solari negli anni 50. La Solari di Udine Spa è una società che opera prevalentemente nel settore dei sistemi a orologeria d'informazione al pubblico.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Idrotermozeta

Tecnologia e risparmio energetico: segni distintivi degli impianti Idrotermozeta

L'azienda di Trieste, leader nella progettazione di impianti di riscaldamento e condizionamento, si racconta nelle parole di Paolo Zacchigna e Federico Cok: «Il nostro sguardo è proiettato al futuro»


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa