Ricerca: ritmo lingua non differenzia ascolto suoni e musica

Studio della Sissa pubblicato su Experimental Psychology

(ANSA) - TRIESTE, 24 FEB - Persone che parlano lingue dal ritmo diverso non mostrano differenze nell'ascolto di sequenze sonore non-linguistiche. E' il risultato di uno studio compiuto alla Sissa di Trieste e pubblicato sul Journal of Experimental Psychology: Learning, Memory and Cognition, al quale si è giunto dopo indagini sull'"ascolto nativo", suoni non-linguistici.
    Lo studio è partito proprio da questo fenomeno, il 'native listening', l''ascolto nativo', secondo il quale l'abitudine alla nostra lingua madre agisce come una sorta di "gabbia" uditiva che influenza il modo in cui percepiamo i suoni delle altre lingue. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Nuova Europa