Palazzo Diamanti, Tar dà ragione a Mibac

Respinta la richiesta di sospensiva del Comune di Ferrara

Il Tar di Bologna ha respinto la richiesta di sospensiva presentata con un ricorso dal Comune di Ferrara contro i provvedimenti adottati dal Mibac e dalla soprintendenza dei Beni culturali di Bologna, che avevano reso parere negativo all'ampliamento di Palazzo dei Diamanti, sede della Pinacoteca civica. Lo si apprende da fonti del Mibac, che esprimono "soddisfazione" per la decisione dei giudici amministrativi. La vicenda risale a qualche mese fa, quando Mibac e soprintendenza avevano chiesto modifiche a una parte del progetto di recupero e restauro di Palazzo dei Diamanti, che era stato aggiudicato con bando pubblico, indetto dal comune e che prevedeva, in particolare, la realizzazione al piano terra di un padiglione vetrato che avrebbe dovuto fare da raccordo tra le due ali del Palazzo. Contro l'ampliamento si è scagliato Vittorio Sgarbi, che ha raccolto oltre 200 firme di politici e intellettuali, da D'Alema a Tahar Ben Jelloun, dall'ex ministro della cultura Bray all'architetto Mario Botta.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna